La curcuma è una..." />
<br />
<b>Notice</b>:  Undefined variable: row in <b>D:\inetpub\Eurama\leggi_news.php</b> on line <b>203</b><br />

10/30/2018

Il potere benefico della curcuma

La curcuma è una spezia divenuta nota anche in Occidente, viene utilizzata sia in cucina sia come rimedio naturale. La si può trovare in commercio sotto forma di polvere color arancio scuro, in tubero fresco o in semi oleosi. La radice fresca ha una capacità superiore di micro e macro elementi rispetto alla sua forma in polvere, perciò è preferibile all'acquisto. L'acceso colore arancione le ha conferito notorietà sin dall'antichità, infatti, essa veniva usata come colorante naturale per i tessuti e per la pelle. Chi ha avuto modo di utilizzare la curcuma almeno una volta in cucina è a conoscenza del suo potere colorante. Colora i piani di lavoro su cui cade, tinge le mani se vi entra in contatto, dona a tutti i cibi a cui si aggiunge un acceso colore giallo-arancio. Non ha un sapore invasivo e può essere utilizzato in cucina per condire ogni tipo di piatto, dalle verdure alle carni o il pesce. Favorisce la digestione a livello dello stomaco e promuove la funzionalità epatica. Il primo beneficio della curcuma è il suo potere detossificante, essa è un ottimo rimedio per il buon funzionamento della cellula epatica aiutando l’eliminazione delle tossine in eccesso. 
Questa spezia è preziosa per il cuore grazie alla curcumina contenuta al suo interno, essa diventa preziosa alleata anche del cuore e del sistema cardiovascolare. La curcuma ha la capacità di contrastare le malattie cardiache, rafforza il rivestimento dei vasi sanguigni, svolge un'azione antinfiammatoria e agisce nel sangue sui livelli del colesterolo. La curcumina ha la capacità di alleviare i dolori e gli spasmi dello stomaco regolarizzando le funzioni gastriche. Svolge una funzione fondamentale per le cellule nervose, garantisce uno stimolo costante per il cervello rallentando l’invecchiamento delle cellule cerebrali e prevenendo infiammazioni a carico del sistema nervoso centrale. La curcuma ha alto potere digestivo e favorisce la digestione nel suo complesso, inibisce la capacità delle cellule adipose di formarsi o di assorbire sostanze nutritive. Contrasta gonfiori, flatulenza e stimola l’azione della cistifellia nella produzione degli acidi biliari. Inoltre, funge da antibatterico naturale per raffreddore e mal di gola e miscelata al miele e al limone diventa un ottimo rimedio per le infiammazioni del cavo orale.

La curcumina possiede diverse proprietà farmacologiche, tra cui proprietà antitrombotiche, ipocolesterolemizzanti e antiossidanti, oltre ad avere un grande potere antitumorale.
Recenti studi hanno dimostrato che la curcuma sarebbe utile nella prevenzione di vari tipi di tumore, tra cui quello allo stomaco, all’intestino, al colon, alla pelle, al fegato, prevenendo sia la comparsa del tumore che il suo sviluppo.
In particolar modo il tumore al colon, è il tipo di tumore su cui la curcumina sembra essere più efficace, poiché questa sostanza riduce i livelli di un’enzima (COX-2) , responsabile della produzione di molecole che provocano l’infiammazione.
E’ interessante notare che, se associata al pepe, la piperina aumenta di più di 1000 volte l'efficacia dell'assorbimento della curcumina. 
Dunque, possiamo renderci conto di come la curcuma sia una spezia molto salutare per l'uomo.

Stefano Zurrida 
Thomas Cappellari

< Back